fbpx

Business plan: le fondamenta di ogni azienda

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on print

Se stai pensando di avviare una sturtup, molto probabilmente sai già che cos’è un business plan. Ma sai qual è il suo vero scopo? È davvero importante averne uno per la tua piccola impresa?E come è possibile creare un piano aziendale di piccole dimensioni che sia effettivamente utile? Le spiegazionie i suggerimenti di seguito getteranno le basi per la creazione di un efficace piano aziendale per la tuanuova attività.

Cos’èilBusiness plan?

È un documento che delinea la tua attività, suddiviso in varie sezioni: la descrizione dell’organizzazione della tua aziendai tuoi prodotti e servizi, il mercato che stai prendendo di mira, gli obiettivi che hai per il tuo business e come raggiungerai questi obiettivi, l’ analisi della concorrenza, le strategie di vendita.

Pensa al tuo business plancome a una mappa o a un progetto che guiderà la tua azienda dalla fase di avvio finoalla costituzione e crescita del business, per far sì che la tua idea di business si trasformi in un progetto concreto e tangibile.

Perché hai davvero bisogno di un business plan?

Sono vari i motivi per cui è necessario un piano aziendale. Anche se questi motivi variano a seconda del tipo di attività che si sta avviando e di come si intende utilizzare il piano aziendale, la cosa certa è che tutte le aziende ne hanno bisogno.

Per esempio:

  • È necessario un business plan se intendi richiedere un prestito bancario, presentare la tuaattività agli investitorio portare in affari un partner.

  • Non sarai veramente in grado diqualificare la tua idea di business senza capire il tuo mercato di riferimento, fare ricerche sulla concorrenza e condurre un’analisi di fattibilità – tutte sezionidi un piano aziendale.

  • Un buon piano aziendale non solo delinea dove sei e dove vuoi essere, ma ti aiuta anche a identificare le azioni specifiche che devi intraprendere per arrivarci.

  • Un business plan può fornire ai dipendenti, inclusi dirigenti e personale, informazioni essenziali di base sulla tua attività, strategia e cultura, man mano che la tua attività cresce.

  • Lasezionerelativa alla parte finanziariadel piano aziendale può essere la base del budget aziendale e uno strumento utile per gestire il flusso di cassa su base mensile.

Ora che sai che hai bisogno di un business plan, la prossima domanda da considerare è quale tipo di Plan è il più adatto per la tua impresa.

Business plan: tradizionalvs one-page

Esistono in realtà molti tipi di piani aziendali, tra cui piani di avvio, documenti di pianificazione interna, piani strategici, piani operativi e piani aziendali creati per concentrarsi sulla crescita. Ciascuno di questi tipi di piani aziendali ha obiettivi diversi, ma tutte queste versioni generalmente rientrano in uno dei due formati principali: un piano aziendale tradizionale (detto anche formale o strutturato) o un piano aziendale semplificato (spesso chiamato one-page business plan).

Unbusiness plan tradizionaleè ciò a cui la maggior parte degli imprenditori pensa quando sente il termine “business plan”. Di solito è un documento lungo e molto formale che ha una grande quantità di informazioni ed è piuttosto opprimente per molti.

Un business plan tradizionale include in genere le seguenti sezioni:

  1. Riepilogo esecutivo: un punto saliente delle informazioni più importanti nel documento.

  2. Descrizionegeneraledell’impresa:dove ti trovi, quanto è grande l’azienda, la tua vision e mission, cosa fai e cosa speri di realizzare.

  3. Prodotti o servizi: cosa vendi e ilvalore che intendi fornire ai tuoi clienti con i tuoi prodotti.

  4. Analisi del mercato: una panoramica dettagliata del settore in cui si intende vendere il proprio prodotto o servizio e un riepilogo del mercato di riferimento e della concorrenza.

  5. Strategia di marketing: una descrizione di dove la tua azienda si adatta al mercato e di come si valuterà, promuoverà e venderà il tuo prodotto o servizio.

  6. Organizzazione: come è strutturata la tua azienda, chi è coinvolto e come viene gestita l’azienda.

  7. Analisi finanziaria:informazioni riguardo le dotazioni finanziarie necessarie per l’attività, cosa sarà necessario per la crescita futura, nonché una stima delle spese operative in corso.

La notizia non entusiasmante è che un piano aziendale tradizionale richiede molto tempo e un’enorme quantità di ricerche da effettuare.

La buona notizia è che non tutte le aziende hanno bisogno di un business plan tradizionale.

Questo ci porta al secondo formato del business plan: il business plan semplice o one-page.

Unone-pagebusiness planè un piano aziendale semplificato e breve che è possibile utilizzare così com’è o come punto di partenza per un business plan tradizionale. Sebbene si tratti di una versione più snella del piano aziendale tradizionale, sarà comunque necessario raccogliere informazioni specifiche per la tua attività al fine di creare un piano che sia veramente utile per te. Preparati a rispondere alle seguenti domande mentre crei il tuo piano aziendale semplificato:

      • Vision: cosa stai creando? Come sarà la tua attività in un anno, tre anni e cinque anni?

      • Mission:qual è la tua mission? Perché stai iniziando questo business e qual è lo scopo?

      • Obiettivi: i tuoi obiettivi aziendali sono considerati obiettivi SMART?Come misurerai il successo nel raggiungimento dei tuoi obiettivi?

      • Strategie:come hai intenzione di costruire il tuo business? Cosa venderai? Qual è la tuaproposta di vendita unica(cosa rende la tua attività diversa dalla concorrenza)?

      • Capitale di avvio:qual è l’ammontare totale del capitale iniziale necessario per avviare la tua attività?

      • Spesepreviste: quali sarannole spese mensili della tuaazienda immediatamente dopo il lancio, dopotre mesi, doposei mesi e dopoun anno?

      • Guadagnidesiderati:qualiprofitti mensili credi chetua azienda ricaveràimmediatamente dopo il lancio, in tre mesi, in sei mesi e in un anno?

      • Piano d’azione:quali sono le azioni e le attività specifiche da completare ora? Quali sono le tue future pietre miliari? Cosa dovrai ottenereda queste pietre miliari per raggiungere i tuoi obiettivi?

Una volta che hai risposto a ciascuna di queste domande, avrai un piano aziendale funzionante che potrai utilizzare immediatamente per iniziare ad agire nella tua azienda.

Quale modello di businessplan scegliere?
A seconda del motivo per il quale lostai realizzando, un piano aziendale utile può essere di qualsiasi lunghezza, da uno scarabocchio sul retro di una busta a, nel caso di un piano particolarmente dettagliato che descrive un’impresa complessa, più di 100 pagine. Un business plan tipico si esegue da 15 a 20 pagine, ma non c’è una regola fissa.

Molto dipenderà dalla natura della tua attività. Se hai un prodottosemplice, potresti essere in grado di redigerloin pochissime pagine.Tuttavia, se stai proponendo un nuovo tipo di attività o anche un nuovo settore, potrebbe richiedere un po ‘di spiegazioni per far passare il messaggio.

Lo scopo del tuo business plandetermina anche la sua lunghezza. Se vuoi usare il tuo pianoaziendaleper cercare milioni di euroin capitale iniziale per avviare un’impresa rischiosa, potresti doverdare molte spiegazioni e convincere. Se hai intenzione di utilizzare il tuo piano per scopi interni per gestire un’attività in corso, una versione molto più abbreviata dovrebbe andare bene.

A seconda del tuo business e del motivo per il quale intendi utilizzarlo, potresti aver bisogno di un tipo di business plan molto diverso da quello di un altro imprenditore. I piani differiscono ampiamente nella loro lunghezza, il loro aspetto, i dettagli dei loro contenuti e le diverse enfatizzazioni che pongono su diversi aspetti del business.

Consclusioni

Il motivo per il quale la scelta del modello di business plan è così importante è che ha un forte impatto sull’impatto complessivo della tua azienda. Vuoi che il tuo piano rappresenti te la tua attività nel modo migliore e più accurato possibile? Questo è un criterio che deve essere considerato indipendentemente dal motivo per il quale intendi utilizzare il tuo piano per il tuo business.

Quando selezioni gli abiti per un’occasione importante, cerchi discegliere oggetti che risalterannole tue caratteristiche migliori. Pensa al tuo piano allo stesso modo.Cerca dirivelare gliaspetti positivi della tuaazienda e accertarti che ricevano la dovuta considerazione.

La creazione di un piano aziendale ti porterà tempo e attenzione, ma ci sono strumenti di pianificazione aziendale disponibili per semplificare il processo, molti dei quali sono disponibili gratuitamente. Sono disponibili modelli ma anche numerosi tutorial sul business plan.

Una volta creato il piano aziendale, consideralo uno strumento interno che utilizzi in modo continuativo nella tua azienda, aggiornandolo se necessario in modo che rimanga aggiornato. Ricorda che i piani aziendali più efficaci sono quelli che vengono utilizzati come documento vivente nell’azienda per aiutare a guidare le decisioni e mantenere la tua attività in carreggiata.

Copyright Graziano Abatematteo · Handcrafted in Italy · Privacy Policy · Realizzato con il Miglior tema WordPress e il miglior Hosting web WordPress